21 Apr 2021

Regolamentazione SFDR


power of green

Facciamo luce sulla Sustainable Finance Disclosure Regulation (SFDR) dell'Unione Europea



Il 10 marzo 2021 è entrato in vigore il nuovo regolamento sull’informativa di sostenibilità dei servizi finanziari (Sustainable Finance Disclosure Regulation, SFDR) dell'Unione Europea, al quale dovranno attenersi tutti gli operatori dei mercati finanziari, inclusi quelli non facenti parte dell’UE ma aventi filiali all’interno dell’Unione Europea.

In cosa consiste il nuovo Sustainable Finance Disclosure Regulation?

SFDR è un quadro regolamentare europeo che estende e uniforma i requisiti di reporting relativi ai processi di investimento ESG in capo agli operatori finanziari (financial market participants, partecipanti ai mercati finanziari), tra cui le società di gestione del risparmio.

L'obiettivo è aumentare la trasparenza nei confronti del mercato, facendo emergere l’impatto sociale e ambientale che un prodotto finanziario può generare, affinché gli investitori intraprendano scelte di investimento più consapevoli.

In qualità di pionieri degli ETF ESG, accogliamo con favore questa iniziativa come potenziale driver per costruire portafogli più resilienti e garantire, nel lungo termine, un futuro finanziario migliore per tutti.

I requisiti chiave della disclosure SFDR

Secondo SFDR, i partecipanti ai mercati finanziari e i consulenti finanziari dovranno:

  • Comunicare le loro politiche sull'integrazione dei rischi per la sostenibilità nel loro processo decisionale di investimento
  • Comunicare qualora includano o meno (e perché) i principali impatti negativi (PAI) delle decisioni di investimento sui fattori di sostenibilità, allegando una descrizione esplicativa nel prospetto a livello di prodotto finanziario
  • Comunicare le loro politiche di remunerazione, allegando un'informativa riguardante se e come queste politiche siano coerenti con l'integrazione dei rischi di sostenibilità
  • Inserire, all'interno del prospetto, un dettaglio relativo alle modalità di integrazione dei rischi di sostenibilità nelle loro decisioni di investimento e i possibili impatti di questi rischi sui rendimenti dei prodotti finanziari
In Lyxor rispettiamo già da tempo questi requisiti, infatti tutte le informazioni che dobbiamo divulgare secondo SFDR sono disponibili sulle nostre pagine di prodotto.

Le categorie SFDR per i prodotti finanziari e gli ETF di Lyxor

Articolo 6
Prodotti che non integrano caratteristiche ambientali e/o sociali, ma possono applicare alcuni filtri ambientali o sociali di base.

Articolo 8
Prodotti che promuovono caratteristiche ambientali e/o sociali nell'ambito della loro strategia di investimento, a condizione che le società in cui investono seguano pratiche di buona governance.

Quali ETF di Lyxor rientrano nell'Articolo 8?


Articolo 9

Prodotti che hanno obiettivi sostenibili. Quando un prodotto finanziario mira ad avere un'esposizione a basse emissioni di carbonio per uniformarsi agli obiettivi di temperatura globale a lungo termine dell'accordo di Parigi, rientra in questa categoria.
Quali ETF di Lyxor rientrano nell'Articolo 9?

Approfondisci

Scopri gli ETF di Lyxor che rientrano negli Articoli 8 e 9 dello SFDR cliccando qui.
Siamo sempre a tua disposizione per aiutarti a integrare al meglio le strategie d’investimento sostenibili all’interno del tuo portafoglio: contatta il tuo relationship manager di riferimento per ulteriori informazioni.