12 Oct 2020

La nostra voce attiva

Azionariato attivo nel 2020

Enel

Enel

Maggio 2020: 25 investitori istituzionali detentori di circa il 2,2% del capitale sociale di Enel S.p.A., azienda elettrica italiana, hanno presentato una delibera congiunta all'Assemblea degli azionisti. In qualità di membro del gruppo di investitori di Climate Action 100+, Lyxor ha presentato questa delibera insieme agli azionisti. Tale delibera riguardava una lista alternativa di candidati all'elezione del Consiglio di Amministrazione, tra cui in particolare un ex dirigente proveniente dal settore eolico specializzato su questioni climatiche. A seguito di una votazione molto serrata tra due liste, quella presentata dagli azionisti di minoranza - inclusa Lyxor - ha ottenuto oltre il 51% dei voti favorevoli. La nomina di questo esperto nel consiglio di amministrazione di Enel aiuterà la società a orientare la strategia aziendale da un modello produttivo basato su combustibili fossili a soluzioni più sostenibili come l'energia eolica e solare. L'ambizione di Enel è di diventare carbon neutral entro il 2050.

Mizuho

Nel giugno 2020, per la prima volta in Giappone un gruppo di azionisti ha messo ai voti una proposta legata a questioni climatiche. Questa proposta è stata approvata da oltre un terzo dei voti espressi – incluso Lyxor – durante l'assemblea generale del Mizuho Financial Group, la terza banca giapponese per patrimonio gestito. La delibera ha chiesto a Mizuho di inserire, nello statuto societario, una regola che stabilisce il suo impegno a divulgare un piano per allineare i suoi investimenti agli obiettivi dell'accordo di Parigi. Questa è stata la prima volta che Lyxor ha usato il suo voto e ha votato a favore di una delibera sul clima in Giappone.

Mizuho
Total

Total

Durante l’Assemblea Generale di Total SE tenutasi a maggio 2020, un gruppo di 11 investitori europei detentori dell'1,35% del capitale sociale ha proposto una delibera sul clima con l'obiettivo di modificare lo statuto di Total, per allineare il suo modello di business con gli obiettivi dell'accordo di Parigi. La delibera richiedeva un piano d'azione a medio e lungo termine, con commenti dettagliati relativi alle modalità di riduzione delle emissioni di gas serra da parte di Total, comprese le emissioni indirette appartenenti alla categoria "Scope 3". Considerando la pubblicazione di Total della sua "ambizione climatica" poche settimane prima dell’Assemblea Generale, Lyxor ha preferito astenersi su questa delibera per via dell’impegno di Total nell’ambito dell'iniziativa Climate Action 100+. Inoltre, per tutti gli stakeholder è stato fondamentale considerare i potenziali rischi associati all’inclusione di specifici obiettivi climatici nello statuto, sia da un punto di vista finanziario sia legale. Sebbene la delibera abbia ottenuto solo il 17% dei voti a favore, ha inviato un chiaro segnale al Consiglio di amministrazione di Total.

Campagne di engagement su temi specifici

Nel corso del 2020, Lyxor ha lanciato tre campagne di engagement focalizzate sulle questioni ambientali. L'obiettivo di queste campagne, della durata di tre anni, è studiare il loro impatto sullo sviluppo sostenibile delle aziende valutate e l'integrazione dei temi legati al clima

1. Gestione dell’acqua su base locale

Questa campagna è rivolta a settori che dipendono fortemente dall'acqua come bevande, prodotti chimici, energia ed estrazione mineraria e si concentra su circa 20 aziende che fanno affidamento su due fiumi collegati alle loro attività commerciali: il fiume Tietê in Brasile e il fiume Vaal in Sud Africa. Le aziende saranno analizzate in base a sei criteri: gestione delle risorse idriche, gestione di rischi e opportunità legati all’acqua, quantità dell'acqua, qualità dell'acqua, gestione integrata delle risorse idriche e gestione dell'acqua pubblica.

water
Recycle

2. Uso della plastica ed economia circolare

Per questa campagna, 20 aziende appartenenti ai settori automotive, elettronica, packaging e beni di largo consumo saranno valutate sul loro contributo all’economia circolare in base a 6 KPI: Governance e reporting, Valutazione e riduzione di rischio e impatto, Risorse impiegate nei processi di produzione e vita utile del prodotto, Pratiche di riciclo e riutilizzo a fine vita del prodotto, Innovazione, Collaborazione con gli stakeholder.

3. Cleantech responsabile

L’impegno a favore del contenimento del riscaldamento globale è prioritario per Lyxor. Questa iniziativa – tuttora in corso – si focalizza su tecnologie e sistemi a favore del clima. La storia è ancora in evoluzione: continua a seguirci per scoprire i prossimi passi.

clean tech